CambiamoCologne

Al servizio dei Colognesi

COMUNICATO STAMPA: 2 marzo 2022. Piano Nazionale Ripresa e Resilienza

Lascia un commento

 

LogoCambiamoCologne

Cologne (Bs), 2 marzo 2022

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza ha già fatto tappa a Cologne, tuttavia l’attività dell’amministrazione comune non si è fermata ai contributi già recuperati.

Oltre a quanto già assegnato nel novembre scorso (2.350.000 euro per il rifacimento della scuola materna  del tetto con impianto fotovoltaico- lotta alla dispersione idrica e rifacimento/nuovi collegamenti alle fognature – allargamento di via Francesca) vi sono nuovi progetti per i quali l’amministrazione comunale chiederà nuovi fondi.

L’immane tragedia del covid ha aperto anche nuove opportunità per le amministrazioni locali. Nel corso degli scorsi mesi abbiamo studiato a fondo il Pnrr e previsto un piano di interventi volti a intercettare i bandi emessi ed in emissione. La strategia pluriennale delle opere pubbliche dunque non è frutto solo dell’opportunità, ma segue una linea precisa e ragionata a tavolino, volta ad ammodernare la nostra comunità. Lo sguardo è rivolto al futuro e alla prossima generazione, ben oltre gli orizzonti politici della nostra Consiliatura.

Le risorse del PNRR vanno viste in chiave sistemica evitando di cadere in inutili campanilismi per favorire una vera crescita del sistema Paese.

Sono stati chiesti fondi per 35 milioni di euro (in pool con gli altri comuni facenti parte della compagine sociale di Servizi Comunali spa) per la creazione di un moderno impianto di trattamento rifiuti, studiato ed ingegnerizzato per l’economia circolare. I nostri rifiuti, in pratica, saranno sempre più destinati al riutilizzo e non alla discarica o all’incenerimento. Un progetto sul quale si punterà comunque a prescindere dal finanziamento. 

Sono state predisposte richieste 1,15 milioni di euro per l’ulteriore sistemazione delle parti sportive degli edifici scolastici e un nuovo intervento di efficientamento energetico delle palestre delle scuole medie, con ampio uso di energia fotovoltaica. Nel progetto, la parte sportiva esterna delle scuole medie verrà stravolta, garantendo una più ampia possibilità di accesso alla pratica sportiva non solo per gli alunni nelle ore scolastiche, ma anche al resto della popolazione. 

Il tutto con l’obiettivo di creare un asse verde aperto al pubblico che dall’ex parco Gnecchi arriva sino alla fontana di Piazzale Europa. Progetti di ampio respiro strettamente connessi all’assegnazione di fondi al Comune.

Come tutti i Comuni dobbiamo però constatare che operare in tempo di covid, di guerra e di incremento del costo dell’energia diventa ogni giorno più difficile. 

Il Pnrr impone oltretutto limiti ai progetti presentabili.  Il fiume di contributi attesi si sta rivelando irto di scogli. Pensiamo che degli 800 milioni di euro destinati all’edilizia scolastica a livello nazionale, ben 1,6 miliardi di richieste sono venute solo dal territorio della Regione Lombardia. Si è reso cosi di fatto inutile procedere con la presentazione  della nostra istanza di 1 milione di euro per la demolizione e ricostruzione della palestra delle scuole elementari: un progetto in totale assonanza con la nostra storia amministrativa.

Le richieste non si limiteranno certamente a questi interventi, tuttavia si attende l’apertura e lo studio pratico di altri bandi per procedere con le domande.


2022-02-24 14_59_29-Window

Screenshot_20220224-152505_Earth

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...